Eagle Flight avrà un multiplayer cross-platform

Ubisoft unirà il multigiocatore tra PlayStation 4 e PC.

scritto da
Vota questo articolo
(1 Vota)
PS4 PC
Il primo titolo VR di casa Ubisoft unifica il multigiocatore! Il primo titolo VR di casa Ubisoft unifica il multigiocatore!

Un post nel blog ufficiale di Ubisoft rivela che, da ora in poi, Eagle Flight, il titolo per Virtual Reality sviluppato dalla stessa azienda, supporterà il multigiocatore cross-platform, unendo quindi in un unica realtà i giocatori PlayStation 4 e PC, rompendo definitivamente le barriere dettate dalle stesse piattaforme, funzionando ovviamente attraverso gli apparecchi Oculus Rift, HTV Vive e PlayStation VR. Questo elemento colpirà anche gli altri titoli multiplayer per VR sviluppati da Ubisoft, come Werewolves Within e Star Trek: Bridge Crew.

Ecco quanto dichiarato in merito alla questione da David Votypka, direttore creativo di Red Storm Entertainment"Rendere i nostri giochi cross-platform è stato per noi un obiettivo sin dagli inizi e siamo contenti di annunciare che Eagle Flight, Werewolves Eithin e Star Trek: Bridge Crew saranno giocabili proprio attraverso il cross-platform. i nostri giochi presentano una forte componente multiplayer, quindi permettere ai giocatori di divertirsi assieme indipendentemente dalla piattaforma utilizzata potrà migliorare la natura social dei nostri giochi e potranno quindi essere giocati nel modo in cui li abbiamo concepiti."

Nulla di veramente nuovo se ci pensiamo, d'altro canto si vociferava dell'unione concreta tra piattaforme già molto tempo fa, e il fatto che il mondo della VR stia cominciando ad adottare seriamente questa possibilità significa che ci avviciniamo davvero alla sua realizzazione. Un sistema che si rivela invero molto adatto a questa fetta di mercato, che punta a rendere il coinvolgimento del giocatore ancor più forte, oltre a rendere i titoli attualmente disponibili sulle varie piattaforme un po' più sostanziosi ed intriganti, compensando di fatto alla loro povertà contenutistica, cosa purtroppo inoppugnabile ed oggettiva. E' infatti chiaro che Ubisoft abbia adottato questa anche come mossa di marketing, ed effettivamente la direzione è quella giusta se si vuole portare pubblico ed utenza ai propri titoli. Adesso bisogna lasciare altrettanto spazio alla sostanza e alla produzione di titoli di qualità; queste piattaforme hanno un potenziale non sottovalutabile.

Fonte: EGMNOW.com

Anthony Gatto

Anthony è un ragazzo che nutre una passione viscerale per i videogiochi sin da piccolo e che ha deciso di farne un lavoro, in cui mettere in risalto il suo amore per una forma d'arte che lo accompagna ormai da sempre e condividere con tutti la voglia di discutere e confrontarsi sull'arte videoludica