Nuovi screenshot pubblicati per Styx: Shards of Darkness

Cyanide pubblica alcune immagini ritraenti il porto di Korrangar.

scritto da
Vota questo articolo
(1 Vota)
PS4 XONE PC
Scopriamo qualche nuova immagine del titolo Cyanide Scopriamo qualche nuova immagine del titolo Cyanide

Dopo un primo Styx: Master of Shadows pieno di idee molto interessanti e un concept di design unito ad uno stealth vecchio stile, ma a tratti privo di mordente e mediocre sia nella realizzazione visiva che nell'offerta ludica, risultando un titolo riuscito solo in piccola parte e pieno di gravi problemi, l'annuncio del suo seguito, Shards of Darkness, da il via libera a Cyanide per migliorare di gran lunga quanto messo in campo nel precedente, portando migliorie in maniera concreta.

Probabilmente è proprio con questa mentalità che il team di sviluppo ha deciso di pubblicare i primissimi screenshots dedicati proprio a questo seguito, ovvero ben 4 foto ritraenti una delle ambientazioni del gioco, il porto di Korrangar (ricordiamo che la serie spin-off di Styx è ambientata nell'universo di Of Orcs and Men). Da queste pochissime foto si possono denotare molteplici passi in avanti in questo senso, soprattutto dal punto di vista visivo. E' possibile infatti notare fin da subito il notevole miglioramento grafico, tra modelli poligonali ridefiniti, una cura delle texture molto più solida e una resa grafica generale molto buona, che ci fanno subito dimenticare le numerose magagne tecniche presenti nel primo titolo, molto più grezzo in questo senso, in quanto ora la software-house gode di un budget maggiore e forte del successo di Master of Shadows. Inoltre se si osserva attentamente le immagini si può notare come, almeno in questa sezione mostrata, si sia adottato un sistema ed un level design molto più nonlineare e verticale rispetto al passato, con numerosi percorsi e passaggi possibili nella tradizione dei migliori stealth in circolazione. Infine, notiamo una piccola immagine dedicata all'inedita modalità co-op presente nel gioco, che ci permetterà di collaborare con un altro goblin nel corso delle missioni.

Le immagini sembrano molto promettenti, e le migliorie attuate per questo gioco sembrano davvero palesi e concrete, a tal punto che potrebbero davvero mettere a tacere eventuali critiche e rivelare Shards of Darkness come uno dei pochissimi sequels più meritevoli del primo capitolo. D'altro canto, le finestre di miglioramento dal passato erano parecchie ed evidentemente il team di sviluppo ha saputo coglierle perfettamente, cercando di raddrizzare il tiro, motivo per cui possiamo perfettamente comprendere il rinvio del gioco da quest'anno al 2017. Attendiamo notizie ulteriori sul titolo e il suo eventuale rilascio sul mercato.

Fonte: DualShockers.com

Anthony Gatto

Anthony è un ragazzo che nutre una passione viscerale per i videogiochi sin da piccolo e che ha deciso di farne un lavoro, in cui mettere in risalto il suo amore per una forma d'arte che lo accompagna ormai da sempre e condividere con tutti la voglia di discutere e confrontarsi sull'arte videoludica