Nuovo trailer rivelato per Torment: Tides of Numenera

Il publisher dell'RPG indipendente rilascia un video specifico a riguardo.

scritto da
Vota questo articolo
(1 Vota)
PS4 XONE PC
Scopriamo una nuova classe presente nel gioco di casa inXile! Scopriamo una nuova classe presente nel gioco di casa inXile!

Techland è un publisher estremamente attivo e conosciuto sul campo, avendo lavorato e collaborato con numerosissime software-houses nella distribuzione di molteplici progetti estremamente interessanti, rimbalzando abilmente da Tripla A a giochi indipendenti, raccogliendo molto spesso successi e plausi da pubblico e critica. Il progetto Kickstarter per Torment: Tides of Numenera non sembra essere un'eccezione.

Molti videogiocatori di vecchia data potrebbero fare un collegamento abbastanza immediato al ben più noto ed importante Planescape Torment, titolo che ha cambiato completamente la storia del videogioco come lo conosciamo, ed effettivamente non sarebbe sbagliato, in quanto secondo gli sviluppatori si tratta di un sequel spirituale e tematico del gioco e ricade quindi anch'esso nel genere degli RPG a visuale isometrica. In questo caso, dopo aver visto Glaive e Nano, il publisher del gioco ha deciso di pubblicare un altro trailer per il gioco, dedicato nello specifico ad una classe disponibile, ovvero Jack; essa viene descritta come una classe estremamente completa, capace di gestire con maestria tutte le abilità disponibili. Ad esempio, avremo abilità che ci aiuteranno nell'esplorazione, altre che ci permetteranno di avere una scelta più ampia nei dialoghi di gioco, in cui potremo patteggiare e persuadere gli NPC, finendo con uno stile di combattimento variegato e che unisce perfettamente la forza bruta, la magia e un uso intelligente dei Cyphers, oggetti che potremo usare per creare nuove armi.

Ci troviamo quindi davanti al personaggio che maggiormente potrà permetterci di scoprire ogni anfratto e sfaccettatura ludica del titolo, che si prepone con l'obiettivo di proporre un'esperienza RPG molto legata al passato, tra ambientazioni estremamente "old-style", una visuale isometrica e un sistema di combattimento a turni, legata ad una scrittura tipica da gioco di ruolo (qui concepita dalla penna di Monte Cook). Non è difficile quindi capire a quale tipologia di pubblico sarà indirizzato il gioco, è quindi da elogiare il rischio preso da Techland per supportare a pieno questo piccolo progetto ancora in pieno crowdfunding. Aspettiamo di vedere i risultati per sapere se anche questa volta il publisher ha centrato il segno.

Il trailer che mostra da vicino l'inedita classe del gioco!
Anthony Gatto

Anthony è un ragazzo che nutre una passione viscerale per i videogiochi sin da piccolo e che ha deciso di farne un lavoro, in cui mettere in risalto il suo amore per una forma d'arte che lo accompagna ormai da sempre e condividere con tutti la voglia di discutere e confrontarsi sull'arte videoludica