Call of Duty: Infinite Warfare registra un forte calo di vendite per le copie fisiche

L'ultimo capitolo della serie kolossal delude le aspettative economiche.

scritto da
Vota questo articolo
(2 Voti)
PS4 XONE PC
Il titolo di Infinity Ward non riesce ad arrivare ai livelli del precedente! Il titolo di Infinity Ward non riesce ad arrivare ai livelli del precedente!

Call of Duty è una delle IP più proficue e prolifiche nella storia dei videogiochi, capace di registrare record su record di incassi impressionanti di anno in anno, forte anche della sua longevità e del grande numero di titoli che conta nel suo palmares. Le cose per questo brand sono sempre andate molto bene, e l'alternanza tra Treyarch e Infinity Ward ha sempre dato buoni risultati in termini economici. Almeno, fino ad oggi.

Come i più scaltri tra voi avranno già capito, la situazione per l'ultimo capitolo, Infinite Warfare, non si prospettava delle migliori e la grande ondata di critiche che lo ha sommerso sin dai primi annunci non prometteva nulla di buono, soprattutto considerando l'agguerrita rivalità con Battlefield 1, che sembrava al contrario essere in forma splendente. Tutto ciò, infatti, si è concretizzato nel peggiore dei modi: l'analista Doug Creutz avrebbe registrato per il gioco un calo di vendite del 50% sulle copie fisiche rispetto al novembre del 2015, dimezzando di fatto i risultati economici nella lunga distanza. Un risultato devastante in questo senso per il brand, che mai prima d'ora aveva avuto tali riscontri. Bisogna però tenere conto che si sta parlando solamente delle copie fisiche, in quanto c'è da considerare le vendite complessive in digitale, che ormai compongono una grossa fetta del mercato videoludico, che sembra aver avuto risultati migliori anche con l'inclusione della Remastered di Call of Duty: Modern Warfare, incluso nel pacchetto.

Penso sia palese, a questo punto, il motivo principale per il quale questo titolo abbia venduto così poco, che è anche quello più banale: i fan del brand cominciano a perdere fiducia nella serie, che anche ai loro occhi comincia a mostrare forti segni di cedimento, non mostrando più stimoli all'acquisto neanche a molti aficionados. Probabilmente è complice anche l'inclusione forzata della remastered di Modern Warfare nel gioco ad aver indispettito molti e tutti questi fattori messi insieme hanno dato vita a un risultato molto evidente, poco lontano da ciò che si può definire un fallimento commerciale (anche se a distanza di tempo). Vedremo come si muoverà Activision di conseguenza.

Fonte: Gamespot.com

Anthony Gatto

Anthony è un ragazzo che nutre una passione viscerale per i videogiochi sin da piccolo e che ha deciso di farne un lavoro, in cui mettere in risalto il suo amore per una forma d'arte che lo accompagna ormai da sempre e condividere con tutti la voglia di discutere e confrontarsi sull'arte videoludica