Mass Effect Andromeda non sarà un Open-World "classico"

Il producer di Bioware ha voluto rilasciare qualche dichiarazione a riguardo della caratteristica componente esplorativa che sarà presente all'interno di Mass Effect Andromeda

scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)
PS4 XONE PC
Un'opera diversa dal solito Un'opera diversa dal solito

Nel corso della giornata odierna, il producer di Bioware, Michael Gambe, attualmente al lavoro su Mass Effect Andromeda, nuovo capitolo del fortunato brand a sfondo fantascientifico che ha conquistato milioni di videogiocatori in tutto il mondo, ha approfittato di un'intervista presso Official Xbox Magazine per rilasciare alcune dichiarazioni sulla sua ultima opera. Andando più nello specifico, il producer ha voluto fare chiarezza sulle peculiarità Open-World del gioco, definendo il tutto come un titolo basato sull'esplorazione ma dissimile dalle solite caratteristiche delle esperienze sandbox a cui siamo normalmente abituati. Qui di seguito potete leggere quanto dichiarato:

"Personalmente, non definirei proprio Mass Effect Andromeda come un videogioco Open-World; preferiamo usare il termine 'gioco basato sull'esplorazione'. Rimane ovviamente il concetto di una storia serrata da raccontare e di tutte le numerose caratteristiche che vi aspettereste da un Mass Effect, ma la componente ludica che si pone al di sopra di ciò è quella dell'esplorazione. A volte la troverete in spazi aperti, altre volte no. Potrete vagare per questi pianeti con il vostro Nomad, ma non nel tipico modo dei giochi sandbox".

Ricordiamo a tutti i nostri lettori che Mass Effect Andromeda sarà disponibile su Playstation 4, Xbox One e PC a partire dal 23 marzo 2017.

Luca Di Carlo

Sono un grande amante di videogiochi, cartoni animati, fumetti e dolci che preferisce passare la giornata a videogiocare piuttosto che a studiare per i corsi d'esame all'università; essendo anche un grande casanova, ho scoperto il mio primo vero amore dopo aver attaccato la spina della mia Playstation 1 alla corrente.