I primi voti lodano l'erede di Planescape Torment

Esce finalmente Torment: Tides of Numenera, la critica e i fan applaudono gli sforzi di InXile Entertainment

scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)
PC PS4 XONE
Un RPG vecchia scuola pronto a regalarvi un mondo dettaglaito e carismatico Un RPG vecchia scuola pronto a regalarvi un mondo dettaglaito e carismatico

Uno dei giochi, e uno dei progetti Kickstarter in generale, di maggiore successo in assoluto per quanto riguarda le campagne di crowfunding, è finalmente disponibile. Era il lontano marzo 2013, quando sul crescente sito Kickstarter, InXile Entertainment apriva la sua campagna di raccolta fondi per finanziare l'ambizioso Torment: Tides of Numenera. Sotto la guida di un veterano come Brian Fargo (Fallout, Wasteland) si dava ufficialmente inizio al progetto per portare ai videogiocatori di oggi, quasi vent'anni dopo, un degno erede spirituale di Planescape Torment, titolo rpg non molto conosciuto dalle masse, ma applaudito dalla critica.

E visti i voti delle maggiori testate sembra proprio che InXile sia riuscita nell'impresa. Su Metacritic, al momento della scrittura di questa notizia, ha raggiunto lo score di 84 punti. Alcune critiche vengono rivolte all'accentramento della componente narrativa rispetto al combattimento. Il titolo viene spesso descritto come un mondo vivido in cui il giocatore viene invitato ad immergersi gustando la creazione degli autori in un'esplorazione di personaggi, culture e sottoculture finemente realizzate. Sicuramente non è un gioco per tutti, voi che ne pensate di questo Torment: Tides of Numenera? Qualcuno di voi ci sta già giocando?

Lorenzo Gaetani

Un amante del Fantasy in tutte le sue sfumature, all'inizio coltivata attraverso la lettura, poi i primi computer, i primi giochi e la passione per questo nuovo mezzo narrativo. Inizia a macinare ore di gioco con classici come Aladdin, Diablo 2 e l’immortale Age of Empires 2. Arrivano altre piattaforme e altri videogiochi, ma i generi preferiti sono sempre gli RPG, adorando letteralmente, titoli recenti che hanno unito al fantasy classico le atmosfere cupe di Lovecraft come Darkest Dungeon e Dark Souls Saga.