Remedy sta sviluppando un nuovo sparatutto in terza persona

Dopo Quantum Break Remedy fa squadra con 505 Games per sviluppare una nuova IP multipiattaforma.

scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)
PC PS4 XONE
Una nuova IP pronta a sbarcare su tutte le piattaforme! Una nuova IP pronta a sbarcare su tutte le piattaforme!

Ormai gli sparatutto in terza persona sono la specialità di Remedy, in particolare quelli dai forti toni cinematografici. Lo abbiamo visto con Alan Wake, Max Payne e l'ultimo Quantum Break.

Ora lo studio finlandese sta lavorando ad una nuova IP, sempre uno sparatutto in terza persona, e per farlo ha stretto un alleanza con 505 Games che finanzierà il progetto, per ora noto come P7.

La stessa Remedy metterà sul tavolo quasi 8 milioni di dollari per la produzione del gioco che utilizzera il Northlight Engine. Il motore grafico di Quantum Break che la compagnia ha già reso compatibile con Playstation 4.

Apparte questo non si sa molto di questo progetto, se non che Remedy cercherà di implementare delle meccaniche più profonde e complesse rispetto alle produzioni passate.

 

Il titolo dovrebbe arrivare su Pc, Xbox One e Playstation 4 ma non si sa nulla riguardo ad una data o allo stato dei lavori, vi aggiorneremo quando saranna disponibili nuove informazioni.

 

 

Fojnte: vg247

Lorenzo Gaetani

Un amante del Fantasy in tutte le sue sfumature, all'inizio coltivata attraverso la lettura, poi i primi computer, i primi giochi e la passione per questo nuovo mezzo narrativo. Inizia a macinare ore di gioco con classici come Aladdin, Diablo 2 e l’immortale Age of Empires 2. Arrivano altre piattaforme e altri videogiochi, ma i generi preferiti sono sempre gli RPG, adorando letteralmente, titoli recenti che hanno unito al fantasy classico le atmosfere cupe di Lovecraft come Darkest Dungeon e Dark Souls Saga.