Ubisoft anticipa il reveal di Far Cry 5 con un interessante artwork

Mancano solo due giorni al reveal ufficiale e Ubisoft fa crescere l'hype pubblicando un artwork pieno di interessanti dettagli.

scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)
PC PS4 XONE

Come tutti gli appassionati della saga ormai sapranno già, Far Cry 5 verrà mostrato in anteprima mondiale questo venerdì, 26 Maggio, ma per scaldare gli animi Ubisoft ha pubblicato un interessante artwork, quello che potete vedere in calce alla notizia.

Osservando l'immagine si possono notare alcuni dettagli interessanti, anche se si tratta di un artwork non indicativo delle caratteristiche del gioco, la presenza di alcuni elementi dovrebbe richiamare degli aspetti del titolo.

notiamo prima di tutto che l'ambientazione sarà decisamente moderna, niente western come speculato negli scorsi giorni, al centro della vicenda sembra esserci un'organizzazione religiosa di fanatici, l'artwork stesso è intitolato "L'ultima Cena", anche la disposizione dei personaggi richiama palesemente il celebre quadro di Leonardo da Vinci.

Un uomo, che potrebbe essere il protagonista, o anche no, giace in ginocchio, legato e con la scritta "sinner", ovvero peccatore, sulla schiena. Sullo sfondo si può vedere una chiesa e una bandiera, presumibilmente simbolo della misteriosa organizzazione, che sovrasta quella americana e sul tavolo una rivisitazione di quest'ultima.

Altri dettagli sono un i due velivoli nel cielo, uno dei due sembrerebbe un idrovolante, e un fienile in fiamme. Ovviamente, come inaugurato dal terzo capitolo, l'uomo al centro della scena dovrebbe essere l'antagonista principale. L'abbigliamento e le armi raffigurate fanno pensare ad un'ambientazione boschiva, nella serie sicuramente non mancano i riferimenti alla caccia, che qui potrebbero essere ampliati.

 

A questo punto non ci resta che aspettare venerdì, quando Ubisoft ci mostrerà qualcosa di più succoso di questo Far Cry 5!

 

 

Fonte vg247

Lorenzo Gaetani

Un amante del Fantasy in tutte le sue sfumature, all'inizio coltivata attraverso la lettura, poi i primi computer, i primi giochi e la passione per questo nuovo mezzo narrativo. Inizia a macinare ore di gioco con classici come Aladdin, Diablo 2 e l’immortale Age of Empires 2. Arrivano altre piattaforme e altri videogiochi, ma i generi preferiti sono sempre gli RPG, adorando letteralmente, titoli recenti che hanno unito al fantasy classico le atmosfere cupe di Lovecraft come Darkest Dungeon e Dark Souls Saga.