Dragon Age: Inquisition non sarà proprio open world

Sarà più simile ad un Diablo o ad un Baldur's Gate come modalità di esplorazione

scritto da
Vota questo articolo
(2 Voti)
PS4 XONE PC
L'inquisizione incombe L'inquisizione incombe

Negli ultimi mesi si è parlato in maniera ancora poco chiara su quello che potrebbe essere il mondo di gioco di Dragon Age: Inquisition. Dapprima gli sviluppatori avevano annunciato una grande libertà d'azione e di esplorazione prendendo spunto un pò da grandi rpg come quelli di Bethesda, per quanto riguarda le dimensioni della mappa di gioco. Adesso Mike Ladlaw di Bioware spiega che i vari territori da esplorare saranno suddivise in grandi aree dove potersi muovere liberamente ma pur sempre delimitate da caricamenti che preannuncio l'ingresso in una nuova, insomma non sarà completamente open world alla Skyrim per intenderci, ma come ampiezza sarà più simile ad un Baldur's Gate.

 

Il gioco non ha ancora una data di uscita ufficiale ma si presuppone che esca verso l'autunno del 2014 per PS4, Xbox One e PC.

Lorenzo Visicaro

Un sognatore spesso tra le nuvole con la passione di tutto quello che riguarda i videogiochi, i fumetti, gli anime e il cinema e tutto il mondo legato alla pop-art.