Red Dead e BioShock sono nei piani di Take-Two

Entrambe i titoli ci racconteranno presto delle nuove storie

scritto da
Vota questo articolo
(2 Voti)
PS4 XONE PC
Cosa c'è nei piani futuri di Take-Two? Cosa c'è nei piani futuri di Take-Two?

Strauss Zelnick, CEO di Take-Two, ha ammesso durante la recente conferenza con gli analisti che un nuovo titolo della serie Red Dead sarà rilasciato prossimamente e che un nuovo titolo della serie BioShock, probabilmente, si farà.

A differenza dei competitors, Take-Two ha optato per non "annualizzare" i propri brand "permanenti" come ad esempio la serie Grand Theft Auto, lasciando trascorrere anche diversi anni fra un capitolo e l'altro. In merito a questo approccio, Zelnick si è così espresso durante la conferenza con gli analisti: "Il rischio di commercializzare più titoli è quello di danneggiare il proprio piano di rilascio e non è una cosa che vogliono i consumatori. I consumatori vogliono il meglio, non di più."

Il CEO di Take-Two ha anche affermato che Red Dead è uno dei brand "permanenti" della società, al pari di GTA, Borderlands o NBA ed è proprio per questo che i presupposti per un nuovo capitolo restano piuttosto alti. Evolve, il nuovo sparatutto multiplayer per PC, PlayStation 4 e Xbox One, è al momento il titolo di punta della compagnia, pronto per entrare a far parte di quei titoli "permanenti" di cui si è parlato precedentemente.

Il futuro di BioShock è invece ancora molto offuscato, ma sembra chiaro che con il passaggio del brand a 2K Marin, in seguito allo scioglimento del team di Irrational Games, si voglia dare un futuro alla serie, incentivata dalla vendita di 6,5 milioni di copie ottenute con BioShock: Infinite.

Certezze per il futuro dei brand citati, ovviamente, non ci sono, ma qualcosa ci dice che ne vedremo delle belle durante l'imminente E3 2014.

Federico D'Aco

'Old-School' è il termine che più lo rappresenta. Amante dei vecchi classici per console e computer, ha un debole per i titoli e le piattaforme targate Nintendo, alle quale non riesce proprio a dire di no. Qualcuno fra gli amici più stretti afferma di averlo visto possedere e giocare con console targate SEGA, Sony e Microsoft, ma le prove non sono ancora state pubblicate.