Xbox One esclusiva con Call of Duty: Advanced Warfare

Un'esclusiva edizione da collezione per spingere le vendite di Xbox One e il nuovo COD

scritto da
Vota questo articolo
(1 Vota)
XONE PS4 PC WII U
Ecco l'occasione giusta per acquistare Xbox One Ecco l'occasione giusta per acquistare Xbox One

Poteva forse mancare uno dei titoli più attesi del 2014? Certo che no ed è così che Call of Duty: Advanced Warfare di Activision, sviluppato da Sledgehammer Games, è apparso sul palco della GamesCom 2014, in occasione della conferenza Microsoft dedicata a Xbox One.

All'interno del nuovo trailer, sono state evidenziate alcune delle novità introdotte in questo titolo, il quale godrà di alcuni add-on esclusivi per la console Microsoft. Il filmato mostra il nostro eroe intento a guidare un mezzo militare lungo quella che sembra essere una super strada, pronto a rincorrere e fermare dei malviventi. A seguito di un incidente, l'azione si trasforma in quella classica da sparatutto, utile per sfoggiare la particolare Exo-suites e gli ultimi ritrovati tecnologici in ambito offensivo.

L'engine sembra mostrare un ottima qualità grafica, gran dinamismo nell'azione ed un cambio morfologico delle ambientazioni, oltre agli effetti di luce già gustati nei precedenti trailer. I limiti imposti dal vecchio motore di gioco sembrano ormai svaniti nel nulla, garantendo ai videogiocatori un prodotto fresco e di elevata qualità visiva.

Call of Duty: Advanced Warfare sarà disponibile dal 4 novembre 2014, ma sarà venduto anche in edizione limitata in bundle contenente una Xbox One aerografata da 1 Terabyte di spazio per i dati, una cuffia e l'immancabile versione retail del gioco, il tutto ad un prezzo di 499,99 Euro.

Federico D'Aco

'Old-School' è il termine che più lo rappresenta. Amante dei vecchi classici per console e computer, ha un debole per i titoli e le piattaforme targate Nintendo, alle quale non riesce proprio a dire di no. Qualcuno fra gli amici più stretti afferma di averlo visto possedere e giocare con console targate SEGA, Sony e Microsoft, ma le prove non sono ancora state pubblicate.