Nordic Games stringe la mano a Men of Valor per un futuro insieme

Il classico sparatutto in prima persona ambientato in Vietnam fa ora parte del portfolio di Nordic Games

scritto da
Vota questo articolo
(2 Voti)
PC XONE PS4
Logo di Nordic Games Logo di Nordic Games

La serie Men of Valor di 2015 Games cambia bandiera e passa ufficialmente nel roster IP proprietarie di Nordic Games. L'acquisizione è avvenuta da parte della compagnia Svedese, con quartier generale a Karlstad, mentre le varie operazioni di vendita, distribuzione, valutazione per sequel e nuovi contenuti, saranno interamente gestiti nella sede di Vienna, in Austria.

"Con l'aggiunta di questa IP, il nostro portfolio di shooters si arricchisce con un vero e proprio classico", commenta Reinhard Pollice, Business & Product Development Director di Nordic Games. "E' bello avere un pezzo di storia degli FPS sotto il nostro ombrello. 2015 Games ha prodotto molti sviluppatori di talento, tra cui i fondatori di Infinity Ward e Respawn Entertainment, capaci con i loro giochi di plasmare il genere FPS. "

Men of Valor è uno sparatutto storico che ricrea il combattimento di fanteria durante la guerra del Vietnam. Segue la storia della nuova recluta Dean Shepard e la sua squadra di Marines alle prese con i combattimenti attraverso le giungle del sud-est asiatico, nel corso dei tragici eventi avvenuti nel 1960. Il gioco mette in scena delle battaglie ispirate dalle principali aree del conflitto, con lo scopo di aderire a delle missioni sul territorio, partendo da Da Nang, fino alla base aerea per l'offensiva del Tet e il contrattacco su Hue.

Men of Valor è anche famoso per le diverse modalità multiplayer con le quali sperimentare le due opposte visioni: quella dei guerriglieri Viet Cong e quella delle forze USA. L'acquisizione di questa IP permetterà dunque a Nordic Games di dar vita ad un nuovo capitolo della serie, sperimentando tutte le potenzialità e possibilità offerte dai nuovi engine grafici ed i rispettivi hardware disponibili sul mercato.

Federico D'Aco

'Old-School' è il termine che più lo rappresenta. Amante dei vecchi classici per console e computer, ha un debole per i titoli e le piattaforme targate Nintendo, alle quale non riesce proprio a dire di no. Qualcuno fra gli amici più stretti afferma di averlo visto possedere e giocare con console targate SEGA, Sony e Microsoft, ma le prove non sono ancora state pubblicate.