Wolfenstein: The Old Blood è ora disponibile

Il prequel stand-alone di Wolfenstein: The New Order è stato rilasciato oggi in formato digitale.

scritto da
Vota questo articolo
(1 Vota)
PS4 XONE PC
Scropriremo gli antefatti dell'avventura di  B.J. Blazkowicz Scropriremo gli antefatti dell'avventura di B.J. Blazkowicz

Tramite un comunicato stampa Bethesda annuncia il rilascio ufficiale di Wolfenstein: The Old Blood, il prequel stand-alone del famoso sparatutto di azione-avventura in soggettiva Wolfenstein: The New Order. L'espansione è da oggi disponibile su Playstation Network, Xbox Live, e Steam a 19,99 €.

Il nuovo titolo, che vi permetterà di tornare a vestire i panni di B.J. Blazkowicz, ha una storia suddivisa in otto capitoli e due storie interconnesse. Corre l'anno 1946 e i nazisti stanno per vincere la seconda guerra mondiale. Nel disperato tentativo di ribaltare le sorti del conflitto in favore degli alleati, B.J. Blazkowicz dovrà affrontare un'epica missione, suddivisa in due parti, in Baviera. La prima parte di Wolfenstein: The Old Blood, dal titolo "Rudi Jäger e la tana dei lupi", racconta lo scontro tra B.J. Blazkowicz e il sadico capo delle prigioni del Castello Wolfenstein, la fortezza che dà il nome alla serie in cui il nostro eroe si è introdotto per cercare di rubare le coordinate del complesso del generale Deathshead. La seconda parte, che invece si intitolerà "Gli oscuri segreti di Helga Von Schabbs", vedrà il protagonista impegnato nella ricerca delle coordinate fino alla città di Wulfburg, dove un folle archeologo nazista ha intenzione di riesumare misteriosi manufatti che minacciano di scatenare un potere antico e oscuro.

Wolfenstein: The Old Blood è disponibile su Playstation 4, Xbox One e PC. In attesa della nostra recensione, a cura di Riccardo Rossi, ecco a voi il trailer di annuncio. Buona visione!

Wolfenstein: The Old Blood, il trailer di annuncio
Gabriele Laurino

Sono Gabriele, ma chiamatemi pure Gabbo. Universitario, stagista radiofonico e aspirante giornalista. Appassionato ovviamente di videogames, ma anche di cinema, letteratura, serie tv, anime, manga e comics. I generi videoludici che amo di più sono i gdr, i picchiaduro, gli sportivi e i free roaming. Il mio videogioco preferito in assoluto è indubbiamente Kingdom Hearts. Il mio obiettivo, al momento, è farmi strada in questo settore, in modo da poter unire l'esperienza giornalistica alla passione per i videogames.