Il reboot di Need for Speed non si dimenticherà di Underground

Gli sviluppatori confermano torneranno alcuni elementi della serie Underground!

scritto da
Vota questo articolo
(1 Vota)
PS4 XONE PC
Prenderanno solo il meglio! Prenderanno solo il meglio!

Anche se Ghost Games ha confermato che il reboot di Need for Speed non avrà collegamenti con le vecchie serie esistenti, questo non vuol dire che non ci saranno alcuni elementi presenti nei passati giochi della famosa saga automobilistica di Electronic Arts. Infatti proprio tramite un Tweet scritto nella pagina ufficiale del gioco, è stato confermato che torneranno alcune delle funzioni che, stando alle parole degli sviluppatori, hanno "reso grande" la serie Underground. Infatti dopo aver mostrato il teaser trailer del reboot sono stati in molti a pensare al terzo capitolo, ma anche se così non è stato, sembra proprio che i fans potrebbero trovarsi davanti ad un prodotto comunque molto valido.

Dopotutto anche se non si chiama Need for Seed Underground 3, sembra chiaro che c'è la volontà di offrire ai fans le caratteristiche che si aspettano ad un sequel. Infatti sono già state confermate alcune funzioni, come la personalizzazione, una vita notturna con un'open world esplorabile insieme ad una autentica "cultura delle auto urbane", stando ad una dichiarazione della compagnia. Anche l'Executive Producer di Ghost Games ha voluto dire la sua in merito a questo reboot "Need for Speed è uno dei nomi più iconici del mondo videoludico, e con questo reboot tornerà alla sua grandezza originaria. Stiamo creando il gioco che abbiamo sempre sognato di fare, stiamo però anche ascoltando i consigli dei fans, in modo tale da offrire a tutti un'esperienza che catturerà la passione per le macchine e per la velocità.".

Need for Speed è atteso su PlayStation 4, Xbox One e PC per l'autunno di quest'anno, prima di salutarvi vi invitiamo a leggere il nostro speciale dedicato proprio al ritorno della serie, che potete trovare cliccando qui.

Francesco Giordano

Amante dei videogiochi da quando era bambino, ha iniziato la sua avventura con un Commodore 64. La sua prima esperienza nel mondo della redazione invece risale a qualche anno fa, saltando di sito in sito fino ad arrivare a Kingdomgame. I suoi generi preferiti sono i Giochi di Ruolo Giapponesi, Dungeon Crawler e di Avventura. Conosce anche qualche MMO, soprattutto quelli gratis, visto che non dovendo pagare se ne approfitta e, almeno per provare, li scarica. Pericolosissimi sono i giochi dove si possono creare personaggi, di solito tende a cancellare e iniziare nuovamente la partita per provare tutte le classi o altro, terminando tardi o proprio mai alcuni titoli.