Batman: Arkham Knight, ecco il trailer "Time To Go To War"

Anche Poison Ivy è protagonista in questa nuova clip

scritto da
Vota questo articolo
(1 Vota)
PS4 XONE PC
Quanto attendente di tornare tra i tetti di Gotham City? Quanto attendente di tornare tra i tetti di Gotham City?

Manca meno di un mese al ritorno dell'uomo pipistrello, ma Warner Bros. Games Rocksteady Studios hanno un pubblicato un nuovo trailer gameplay dedicato a Batman: Arkham Knight, in arrivo il prossimo 23 giugno su Playstation 4Xbox One PC.

La clip, che vi proponiamo qui sotto, mostra il Cavaliere Oscuro impegnato in una missione di salvataggio nel covo dello Spaventapasseri, che in questo quarto capitolo delle gesta videoludiche di Batman interpreterà il ruolo di main villain. La donzella da "salvare" stavolta è la sexy e letale Poison Ivy, la quale poi sarà ospite d'onore all'interno della Batmobile per scortarla al Dipartimento di Polizia. Insieme al trailer, inoltre, sono state pubblicate anche numerose immagini, che potete visualizzare qui di seguito:

Alcuni giorni fa, inoltre, Warner Bros. Rocksteady hanno rilasciato anche un trailer dedicato ai contenuti esclusivi che saranno disponibili per tutti i possessori di una copia per Playstation 4 del titolo: parliamo di una missione speciale dedicata allo Spaventapasseri più alcune skin classiche per Batman e Robin, oltre che della Justice League 3000. Appuntamento dunque al 23 giugno! Nell'attesa dell'ultimo, esplosivo episodio della serie Arkham, perché non date uno sguardo alla nostra anteprima

Batman: Arkham Knight 'Time To Go To War'
Gabriele Laurino

Sono Gabriele, ma chiamatemi pure Gabbo. Universitario, stagista radiofonico e aspirante giornalista. Appassionato ovviamente di videogames, ma anche di cinema, letteratura, serie tv, anime, manga e comics. I generi videoludici che amo di più sono i gdr, i picchiaduro, gli sportivi e i free roaming. Il mio videogioco preferito in assoluto è indubbiamente Kingdom Hearts. Il mio obiettivo, al momento, è farmi strada in questo settore, in modo da poter unire l'esperienza giornalistica alla passione per i videogames.