Framerate a 30 fps per il single player di Uncharted 4

Compromessi dovuti per evitare tagli, mantenere il full hd e rispettare i tempi ristretti di rilascio

scritto da
Vota questo articolo
(2 Voti)
PS4
Ce la farà anche questa volta Nathan? Ce la farà anche questa volta Nathan?

I ragazzi di Naughty Dog sanno fare il proprio lavoro come si deve, ma i miracoli preferiscono lasciarli a qualcun altro. Succede così che per rispettare i tempi di consegna di Uncharted 4: A Thief's End per PlayStation 4, si devono operare delle scelte: risoluzione grafica in Full HD, framerte a 30 fotogrammi per secondo e sequenze di gioco intere, oppure tagli di vario genere e gameplay fluido a 60 fotogrammi per secondo.

Evidentemente è bastato poco per prendere una decisione, soprattutto in virtù di promesse fatte ai speranzosi fans, nel poter godere di un videogioco dai contenuti completi e inalterati, rispetto all'idea iniziale. Il progetto su cui si fonda il nuovo Uncharted sarà quindi rispettato ed il mutliplayer online potrà comunque girare a quei famigerati 60 fps che in molti promettono, ma che a poco servono - alle volte – per garantire agli acquirenti un prodotto di qualità.

Ci sarà la modalità fotografica vista in altre produzioni su PlayStation 4, una funzione apparentemente molto apprezzata dalla community. Probabilmente ci saranno anche altre caratteristiche attualmente non discusse e non viste in occasione dell’ E3 2015 appena concluso, pronte ad affiancare la trama di gioco ambientata a tre anni di distanza dal terzo capitolo. Per ingannare l’attesa e non porci troppe domande fino all’uscita di Uncharted 4 prevista entro il 2016, probabilmente in primavera, possiamo sempre guardarci il gameplay trailer completo proposto in calce a questo articolo. Buona visione!

UNCHARTED 4: A Thief’s End - E3 2015 - Sam Pursuit Gameplay
Federico D'Aco

'Old-School' è il termine che più lo rappresenta. Amante dei vecchi classici per console e computer, ha un debole per i titoli e le piattaforme targate Nintendo, alle quale non riesce proprio a dire di no. Qualcuno fra gli amici più stretti afferma di averlo visto possedere e giocare con console targate SEGA, Sony e Microsoft, ma le prove non sono ancora state pubblicate.