Batgirl: Questione di famiglia, ecco il trailer

Il DLC sarà disponibile in anteprima il 14 luglio per i possessori del Season Pass

scritto da
Vota questo articolo
(1 Vota)
PS4 XONE
Riuscirà Batgirl a tener testa a Joker? Riuscirà Batgirl a tener testa a Joker?

Il Season Pass, acquistabile al prezzo di 39.99 €, inizierà il 21 luglio con Batgirl: Questione di famiglia, il primo di una lunga serie di DLC di Batman: Arkham Knight. La missione aggiuntiva sarà disponibile anche per coloro che non hanno acquistato l'intero Pass al prezzo di 6,99 €.

Warner Bros. Interactive Entertainment e DC Entertainment hanno pubblicato oggi il trailer dell'add-on. Ambientato prima degli eventi di Batman: Arkham Asylum, Batgirl: Questione di famiglia ci permetterà di vestire i panni di Batgirl per la prima volta nella serie Arkham. Sarà scaricabile dal 14 luglio per i possessori del Season Pass, o può essere acquistato separatamente dal 21 luglio su Playstation Network e Xbox Live.

Quando Joker rapisce il commissario Gordon e lo tiene in ostaggio presso il Seagate Amusement Park, Batgirl e Robin devono combattere contro i suoi scagnozzi per salvarlo e impedire che cada vittima del sinistro piano del folle clown. Allenata da Batman, lo stile di combattimento di Batgirl si combina con abilità di hacking per mettere in scacco i nemici, controllo di oggetti e risoluzione di puzzle.

Batgirl: Questione di famiglia  è stato sviluppato da Warner Bros. Games Montréal sulla base dell'engine di Batman: Arkham Knight engine creato Rocksteady Studios. Il team britannico tornerà a sviluppare i prossimi contenuti. Ecco, qui di seguito, il trailer del DLC. Buona visione!

Ecco il trailer
Gabriele Laurino

Sono Gabriele, ma chiamatemi pure Gabbo. Universitario, stagista radiofonico e aspirante giornalista. Appassionato ovviamente di videogames, ma anche di cinema, letteratura, serie tv, anime, manga e comics. I generi videoludici che amo di più sono i gdr, i picchiaduro, gli sportivi e i free roaming. Il mio videogioco preferito in assoluto è indubbiamente Kingdom Hearts. Il mio obiettivo, al momento, è farmi strada in questo settore, in modo da poter unire l'esperienza giornalistica alla passione per i videogames.