Final Fantasy XIV: A Realm Reborn tende la mano a Xbox One e Nintendo NX

Il nuovo titolo di Square Enix potrebbe arrivare su entrambe le piattaforme, ma solo se sarà giocabile attraverso la funzionalità cross-platform

scritto da
Vota questo articolo
(3 Voti)
PS4 PC XONE
Multiplayer Cross-Platform presto realtà? Multiplayer Cross-Platform presto realtà?

Naoki Yoshida, Produttore di Final Fantasy XIV: A Realm Reborn, lo scorso anno si era detto piuttosto interessato nello sviluppare un porting del nuovo titolo Square Enix su Xbox One, a patto che Microsoft avesse aperto le proprie porte verso un gameplay cross-platform in favore delle altre versioni del gioco.

La recente stretta di mano fra Xbox One e Windows 10 in merito alle funzioni di gioco condivise, ha smosso favorevolmente le acque in tale direzione, ma Yoshida è intenzionato a considerare tale funzionalità anche su Windows 7, Windows 8 e PlayStation 4: le altre piattaforme che ospiteranno Final Fantasy XIV: A Realm Reborn fin dal suo lancio sul mercato.

Principalmente, è la diffusione di Windows 10 a destare le maggiori preoccupazioni al momento, dato che il largo bacino di utenza è sempre un punto chiave per lo sviluppo di videogiochi così importanti come gli MMORPG. Inoltre, con l’apertura di Square Enix verso lo sviluppo di Dragon Quest X e Dragon Quest XI su Nintendo NX, Yoshida non ha voluto escludere su tale piattaforma anche un eventuale porting di Final Fantasy XIV, pur mantenendo le medesime richieste sul gameplay cross-platform.

I piani di Square Enix per il futuro sembrano piuttosto chiari e mirati verso dei giochi di ruolo capaci di essere utilizzati su ogni piattaforma senza particolari restrizioni; ora, spetterà soltanto alle compagnie produttrici di sistemi da gioco rendere possibili queste iterazioni online, avvantaggiando di conseguenza l’utenza finale e le compagnie produttrici di videogiochi verso i titoli multiformato.

Federico D'Aco

'Old-School' è il termine che più lo rappresenta. Amante dei vecchi classici per console e computer, ha un debole per i titoli e le piattaforme targate Nintendo, alle quale non riesce proprio a dire di no. Qualcuno fra gli amici più stretti afferma di averlo visto possedere e giocare con console targate SEGA, Sony e Microsoft, ma le prove non sono ancora state pubblicate.