Fallout 4 sarà l'apice della personalizzazione, parola di Bethesda

In due interviste Todd Howard spiega come Fallout 4 salirà sul podio dei migliori gdr grazie alla sua vasta personalizzazione

scritto da
Vota questo articolo
(2 Voti)
PC XONE PS4
"Vogliamo la torta e la ciliegina" "Vogliamo la torta e la ciliegina"

Sembrano passati secoli dalla chiusura di quest'ultima E3 2015 svoltasi a Los Angeles che invece è avvenuta appena lo scorso giugno. Un evento, senza dubbio alcuno, di proporzioni mastodontiche che ha saputo soddisfare davvero tutti i giocatori provenienti da qualsiasi console di gioco tra annunci inediti e grandi ritorni di vecchi brand. Un particolare annuncio proveniente da Bethesda non è assolutamente rimasto in sospeso e mi riferisco al tanto atteso ritorno di Fallout con il nuovissimo quarto capitolo ufficiale della serie. Dopo aver fatto insieme a voi un riassunto di quanto mostrato a Los Angeles, arricchito successivamente da tutte le informazioni aggiuntive rilasciate nel corso del QuakeCon oggi si ritorna finalmente a parlare della zona contaminata.

In questi giorni sono state pubblicate delle interviste fatte al direttore di gioco Todd Howard che senza troppa modestia afferma: "Con Fallout 4 vogliamo sia la torta che la ciliegina". Con questa frase vuole ovviamente rifarsi al modo di dire "avere la ciliegina sulla torta", ovvero quel dettaglio che pone la perfezione su tutto; in questo caso Todd Howard afferma che con Fallout 4 Bethesda è alla ricerca di una "torta" solida e funzionale pronta a stupire chiunque, costituita dal solido sistema gdr da sempre alla base del brand, con tanto di "ciliegine" e chicche che pongono il titolo sul piedistallo della perfezione come un sistema di sparatutto perfezionato e il nuovissimo sistema di crafting.

Per farlo l'intero progetto ha deciso di puntare sulla personalizzazione del proprio mondo di gioco. Conservando quello che si potrebbe definire come il motto di casa Bethesda: offrire la possibilità ad ogni giocatore di essere chi vuole e fare quello che vuole. Avevamo già visto in azione in parte questo nuovo sistema che permetterebbe ad ogni singolo giocatore di costruirsi davvero il proprio mondo di gioco partendo dalla propria casa compresi mobili, torrette difensive e qualsiasi altro tipo di edificio fino ad arrivare ad una personalizzazione e un sistema di crafting profondo delle armi e delle armature.

Così come dichiare Todd Howard nell'intervista che potete trovare in calce all'articolo, con Fallout 4 si avranno tutte le ragioni possibili per esplorare a fondo la zona contaminata alla ricerca di qualsiasi tipo di materiale disponibile. Nessun oggetto in questo nuovo capitolo della serie sarà semplice spazzatura rivendibile per pochi tappi ma ogni cianfrusaglia potrà essere riutilizzata per costruire qualcosa di più appagante ottenendo quindi un nuovo scopo. "Quanto più riusciamo ad accontentare il giocatore, tanto più noi siamo felici" dichiara Todd e senza dubbio con Fallout 4 lo studio di sviluppo sembra sulla buona strada per accontentare noi giocatori.

Matteo Bruno

Appassionato di videogames, di manga, film e libri fantasy. Sempre pronto a dire la sua e a cercare tutte le novità riguardo agli argomenti a lui cari.