Secondo Phil Spencer non è detto che Xbox One riesca a prevalere su Playstation 4

Nel corso del GeekWire Summit 2015, Phil Spencer si è detto incerto sul futuro

scritto da
Vota questo articolo
(2 Voti)
XONE PS4
I dubbi di Phil Spencer I dubbi di Phil Spencer

Come tutti quanti ormai sanno fin troppo bene, Xbox One ha dovuto fronteggiare più di un problema nel corso del suo ciclo vitale. Scelte disastrose a livello di marketing, tra restrizioni e costi aggiuntivi, unite ad una campagna commerciale della rivale Sony estremamente aggressiva, hanno portato ad un conseguente e prevedibile mancanza d'interesse da parte del pubblico per l'ultima home console di casa Microsoft. Proprio nel corso delle ultime ore Phil Spencer, capo della divisione Xbox, ha avuto modo di rilasciare un breve commento riguardante l'attuale divario, a livello di vendite, tra Playstation 4 ed Xbox One, con quest'ultima che continua ad arrancare quasi ovunque. Qui di seguito potete leggere quanto dichiarato:

"Microsoft riuscirà a battere Sony in questa generazione? Non lo so, sapete, la generazione è molto lunga. Sony possiede un grande vantaggio e un buon prodotto. Io amo la nostra line-up e i nostri contenuti. Una cosa che probabilmente non avevo capito quando ho iniziato questo ruolo, è stato l'impatto che il lancio ha avuto sul nostro team qui a Redmond. È facile leggere i blog e Twitter e vedere cosa pensano gli utenti del nostro prodotto e del nostro marchio ma il team di Redmond ha perso tanto con la sua community al lancio.

Mi sento veramente bene con la posizione del prodotto e del marchio in questo momento ma circa tre settimane fa ero a un meeting con circa 5.000 manager Gamestop e mi hanno detto che hanno ancora clienti convinti che Xbox One non supporti i giochi usati. Giusto per essere chiari, Xbox One supporta i giochi usati sin dal primo giorno. Questa concezione però viene impostata nella fase iniziale, perché i consumatori hanno cinque secondi per interiorizzare il tuo marchio e il tuo messaggio. Riconquistare la fiducia dei giocatori e del pensiero comune è incredibilmente difficile."

Luca Di Carlo

Sono un grande amante di videogiochi, cartoni animati, fumetti e dolci che preferisce passare la giornata a videogiocare piuttosto che a studiare per i corsi d'esame all'università; essendo anche un grande casanova, ho scoperto il mio primo vero amore dopo aver attaccato la spina della mia Playstation 1 alla corrente.