Rilasciati nuovi artwork per Vampyr

Il titolo, sviluppato da Dontnod, sarà rilasciato nel 2017

scritto da
Vota questo articolo
(1 Vota)
PS4 XONE PC
Un primo sguardo alle ambientazioni del titolo Un primo sguardo alle ambientazioni del titolo

Dontnod Entertainment e il publisher Focus Home Interactive hanno annunciato, tramite un comunicato stampa, la realizzazione di nuovi artwork legati a Vampyr, nuovo titolo GDR ambientato nel 1918 in uscita nel 2017 su Playstation 4, Xbox One e PC.

Leggiamo nel comunicato:

Dopo la Prima Guerra Mondiale, l’Europa è devastata e le città scampate al conflitto sono ulteriormente provate dall’invasione di una influenza straniera. Una epidemia che si sta diffondendo attraverso i vicoli e le strade di Londra decimando di giorno in giorno i suoi abitanti. I pochi superstiti cercano di scampare a questa nuova piaga segregandosi in casa e solo i santi o gli stupidi si aggirano ancora per la città. Coloro che scampano tuttavia non sono comunque al sicuro dato che diventano  preda di un nuovo predatore, abituato alla guerra e più letale di qualsiasi pestilenza: i Vampiri! Si aggirano per la città all’insaputa della popolazione, mischiandosi tra i malati e le grida disperate che riecheggiano in una Londra distrutta dalla guerra e che sta cercando con fatica di rialzarsi. Con una città nuovamente sotto assedio è molto facile per loro nascondersi  ma proprio per questa situazione, il momento diventa ideale per uscire dall’ombra!

Qui di seguito, invece, gli artwork pubblicati per farvi un'idea delle ambientazioni che potrete visitare in Vampyr.

Gabriele Laurino

Sono Gabriele, ma chiamatemi pure Gabbo. Universitario, stagista radiofonico e aspirante giornalista. Appassionato ovviamente di videogames, ma anche di cinema, letteratura, serie tv, anime, manga e comics. I generi videoludici che amo di più sono i gdr, i picchiaduro, gli sportivi e i free roaming. Il mio videogioco preferito in assoluto è indubbiamente Kingdom Hearts. Il mio obiettivo, al momento, è farmi strada in questo settore, in modo da poter unire l'esperienza giornalistica alla passione per i videogames.