Dettagli sull'Eden Syndrome di Digimon Story Cyber Sleuth

Una strana malattia sembra avere qualche collegamento con il mondo digitale!

scritto da
Vota questo articolo
(1 Vota)
PS VITA
Cosa si cela dietro questa sindrome? Cosa si cela dietro questa sindrome?

Come ricorderete se avete seguito le nostre recenti notizie, in Digimon Story: Cyber Sleuth il protagonista dovrà indagare sugli strani avvenimenti che avvengono nel mondo digitale e reale. La causa sembra essere la fusione di questi due mondi, ma come se ciò non bastasse, c'è anche un altro problema da risolvere, quello dell'Eden Syndrome. Questa è una malattia misteriosa che non ha ancora nessuna cura, l'unica cosa quasi sicura è che si può contrarre se si accede troppo al Cyberspace Eden.

Altri dettagli indicano che questa sindrome deriva da una modifica illegale del Digivice, che crea danni a livello celebrale. Per evitare che le persone si facciano prendere dal panico, coloro colpiti da questa Eden Syndrome sono messi in isolamento in un'ospedale con diverse attrezzature specializzate. Ed è qui che il protagonista incontrerà un nuovo personaggio, una donna che indaga su questa misteriosa malattia. Il suo nome è Yuko Kamishiro ed il suo scopo è quello di capire cosa causa questa sindrome, motivata dal fatto che è stata contratta anche da qualcuno a cui tiene molto.

Per questo motivo chiederà aiuto al protagonista, dando il via ad un nuovo caso di investigazione. Per trovare informazioni il giocatore dovrà accedere a diversi network dungeons, ma alcuni di questi avranno dei sistemi di sicurezza per bloccare l'accesso. Ovviamente per scavalcare questo blocco entreranno in scena delle hacking skill, queste aumenteranno mano a mano che prenderete nuovi digimon.

Non ci resta che salutarvi quindi, ricordandovi che Digimon Story: Cyber Sleuth è atteso solo su PS Vita per un ancora generico 2015 in Giappone.

FONTE: Siliconera

Francesco Giordano

Amante dei videogiochi da quando era bambino, ha iniziato la sua avventura con un Commodore 64. La sua prima esperienza nel mondo della redazione invece risale a qualche anno fa, saltando di sito in sito fino ad arrivare a Kingdomgame. I suoi generi preferiti sono i Giochi di Ruolo Giapponesi, Dungeon Crawler e di Avventura. Conosce anche qualche MMO, soprattutto quelli gratis, visto che non dovendo pagare se ne approfitta e, almeno per provare, li scarica. Pericolosissimi sono i giochi dove si possono creare personaggi, di solito tende a cancellare e iniziare nuovamente la partita per provare tutte le classi o altro, terminando tardi o proprio mai alcuni titoli.