Nintendo Treehouse: anche per loro si comincia, partendo con il nuovo Zelda

Nintendo da ufficialmente il via alla sua conferenza in differita con l'E3.

scritto da
Vota questo articolo
(1 Vota)
WII U 3DS
La famosissima software-house giapponese da il via all'ultima conferenza di questo E3! La famosissima software-house giapponese da il via all'ultima conferenza di questo E3!

E' partita quella che sarà l'ultima conferenza ufficiale in merito a questo E3. Dopo Square Enix, un'altra software-house ancora più famosa fa il suo ingresso, Nintendo, che tiene come di consueto il suo personale Treehouse. Poco prima di andare, Reggie Fils-Aimèe commemora la morte di un membro dell'azienda tristemente deceduto in un incidente.

La conferenza, rispetto alle precedenti già viste, debutta senza alcun pre-show, andiamo direttamente all'inizio degli annunci. Si inizia subito con la presentazione del nuovissimo The Legend of Zelda: Breath of The Wild. Nello specifico, oggi si andrà ad analizzare più nello specifico il gioco per la prima volta in assoluto, scoprendo le carte in tavola per questo nuovo ennesimo capitolo. Vediamo un video di presentazione che ci mostra una grafica incredibilmente reminiscente del precedente Wind Waker, con questo cel-shading molto accentuato. Osserviamo poi le fasi di gameplay, dal combattimento alle fasi stealth, per arrivare all'esplorazione delle grandiose ambientazioni che ci troveremo davanti.

Quello che vediamo sembra essere un'unione perfetta degli elementi del gioco, un grande lavoro di design artistico che lascia davvero a bocca aperta. Viene anche aggiunto che il titolo sarà giocabile in una zona delimitata in-game durante il post-Treehouse, per permettere ai giocatori di provare con mano l'esperienza di gioco. Un inizio ottimo per Nintendo, che nonostante molti possano trovare stantio il continuo ripetersi delle stesse IP sembra aver portato una dimostrazione più che ottima su come può ancora evolversi il franchise.

 

 

Il suggestivo trailer del nuovo Zelda!
Anthony Gatto

Anthony è un ragazzo che nutre una passione viscerale per i videogiochi sin da piccolo e che ha deciso di farne un lavoro, in cui mettere in risalto il suo amore per una forma d'arte che lo accompagna ormai da sempre e condividere con tutti la voglia di discutere e confrontarsi sull'arte videoludica