The Legend Of Zelda: Breath Of The Wild - Confronto Wii U/Nintendo Switch

Emerge un video-confronto tra le versioni Wii U e Nintendo Switch di The Legend Of Zelda Breath Of The Wild

scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)
NINTENDO SWITCH WII U
Saranno queste le differenze tra le due versioni di The Legend Of Zelda: Breath Of The Wild Saranno queste le differenze tra le due versioni di The Legend Of Zelda: Breath Of The Wild

Finalmente accompagnato da una data di uscita The Legend Of Zelda: Breath Of The Wild si è mostrato alla conferenza Nintendo di venerdì 13 Gennaio in grandissima forma, tramite un lungo e corposo trailer che ha lasciato ottime impressioni a pubblico e critica. Forse una delle poche bombe in uno show piuttosto sottotono, il nuovo capitolo appartenente alla popolare saga della compagnia giapponese ha ricevuto poi la conferma del proprio contemporaneo rilascio su Wii U, così come era stato promesso tempo addietro. 

Sono quindi, a causa di alcuni video pubblicati su Youtube nella giornata di oggi, nati i primi dubbi sulle differenze che intercorreranno tra le due versioni. Si tratta tuttavia soprattutto di differenze grafiche che vengono ben mostrate nel video che potete trovare in calce all'articolo. Su Wii U il nuovo episodio delle avventure di Link sosterrà una risoluzione di 720p mentre sulla nuova console potrà essere fruito in due modalità diverse per caratteristiche e risultato finale. Se scollegato dal dock il nuovo prodotto Nintendo infatti presenterà anch'esso una dettaglio massimo pari al formato HD che passerà poi a 900p nativi (upscalati a 1080) qualora venga collegato alla propria base di ricarica.

Il producer del gioco Eiji Aonuma ha poi affermato che i benefici che il titolo trarrà dallo sviluppo sul nuovo hardware non saranno relativi solamente al dettaglio estetico ma avranno un forte impatto anche sui tempi di di caricamento e sulla qualità della colonna e degli effetti sonori. 

Come possiamo vedere nel filmato sottostante a costituire una delle più importanti differenze alle due versioni è soprattutto la gamma cromatica che sembra essere più ampia e ricca nel caso di Nintendo Switch, con tonalità più accese e vibranti. La superiore potenza ha poi permesso un maggiore dettaglio nella programmazione degli ambienti e nell'orizzonte visivo, che guadagnano elementi a schermo. 

Si tratta insomma di differenze facili da notare anche ad una rapida occhiata nonostante non rappresentino un enorme balzo tecnologico in avanti. La strada percorsa da Nintendo non è d'altronde la stessa della concorrenza, ma una nuova visione delle console che punta più sulla portabilità e sulla flessibilità che sulla mera potenza. Che si tratti di una scommessa vincente o dell'ennesimo flop sarà solo il tempo a dirlo, ciò che è certo è che a partire dal 3 Marzo ci sarà un nuovo capitolo di Zelda a tirarci sù di morale, possessori di Switch o no. 

Teodoro Cidonio

Appassionato di videogiochi e belle storie, mentre aspetta che Neil Druckmann bussi alla sua porta per annunciargli The Last Of Us 2, cerca di vivere la vita secondo la versione friulana di Fast & Furious, un quarto di vino alla volta.