Nintendo: Satoru Iwata rilascia una nuova intervista

Il nuovo presidente della compagnia ha pensato molto a come mettere in pratica le parole di Hiroshi Yamauchi

scritto da
Vota questo articolo
(1 Vota)
3DS WII U
La compagnia rimarrà nel campo dell'entertainment La compagnia rimarrà nel campo dell'entertainment

Recentemente Satoru Iwata, il nuovo presidente Nintendo, ha rilasciato una nuova intervista al sito Diamond.jp. In questa occasione ha dichiarato come abbia passato diverso tempo nel pensare a come portare avanti il volere di Hiroshi Yamauchi, ex presidente della compagnia. Per riuscire in questa impresa Nintendo deve rimanere una compagnia incentrata sull'intrattenimento, ma ciò non significa che dovrà incentrarsi solo sui videogiochi. In una vecchia intervista il presidente aveva già confermato che Nintendo ovviamente non abbandonerà questo mondo, ma è anche pronta a guardare altrove.

Ed è quello che si può capire dalle sue parole "certo, sono molte le persone che pensano che Nintendo è una compagnia che fa solo videogiochi. E credo che ci siano anche molti dei nostri impiegati che la pensano in questo modo, dopo tutto il loro lavoro è quello di rendere più divertenti i nostri prodotti. Quindi se si pensa questo di noi non ne sono di certo colpito.".

Ha poi aggiunto "quindi, anche se il fatto che la compagnia si concentrerà sui videogiochi non cambierà, sento il bisogno di sfruttare questa occasione per dire che Nintendo è una compagnia che può fare ciò che desidera.". Frase che rispecchia molto la compagnia, visto che ha iniziato con il produrre carte per poi passare ai giocattoli fino ad arrivare ai videogiochi.

"Questo mi è balzato alla mente quando l'ex presidente è venuto a mancare, ma sentivo anche che la situazione intorno a noi stava cambiando enormemente, quindi dovevamo capire cosa doveva fare Nintendo da quel momento in poi. Ma anche dire "Nintendo farà qualsiasi cosa" mi sembrava un'idea sbagliata per la compagnia." ha aggiunto Iwata, per poi continuare "Yamauchi ha sempre detto che Nintendo è una compagnia dedicata all'intrattenimento ed è una cosa che non dovrebbe cambiare, ma non ha mai pensato che intrattenimento equivalesse solo a videogioco. Ho pensato molto a come concretizzare questo suo desidero, anche durante le ferie."

Ha poi continuato dichiarando "Poi ad un certo punto, è apparsa la parola QOL (Quality of Life), l'intrattenimento è presente anche per migliorare la qualità di vita delle persone. Dopo le necessità di base, c'è l'intrattenimento. Inizialmente però non avevo idea di come Nintendo potesse sfruttare questo mondo.".

Ed ha concluso con "Poi all'inizio di quest'anno ho finalmente capito che migliorare la qualità di vita tramite il divertimento, con enfasi sul divertimento, sarebbe stato perfetto per Nintendo. Ed è stato in quel momento che decisi di focalizzarmi su questo punto durante l'incontro finanziario tenutosi a gennaio.".

C'è poco da aggiungere quindi, Nintendo non abbandonerà il mondo videoludico, ma non è detto che si dedicherà solo a questo universo.

Francesco Giordano

Amante dei videogiochi da quando era bambino, ha iniziato la sua avventura con un Commodore 64. La sua prima esperienza nel mondo della redazione invece risale a qualche anno fa, saltando di sito in sito fino ad arrivare a Kingdomgame. I suoi generi preferiti sono i Giochi di Ruolo Giapponesi, Dungeon Crawler e di Avventura. Conosce anche qualche MMO, soprattutto quelli gratis, visto che non dovendo pagare se ne approfitta e, almeno per provare, li scarica. Pericolosissimi sono i giochi dove si possono creare personaggi, di solito tende a cancellare e iniziare nuovamente la partita per provare tutte le classi o altro, terminando tardi o proprio mai alcuni titoli.