Nintendo reagisce con una nuova strategia di mercato

La priorità per la società di Kyoto è espandere il proprio mercato

scritto da
Vota questo articolo
(2 Voti)
3DS WII U
Nintendo potrebbe svelare nuovi dettagli all'E3 2014 Nintendo potrebbe svelare nuovi dettagli all'E3 2014

Non sta andando tutto come dovrebbe e questo Nintendo sembra saperlo già da un po'. I recenti risultati finanziari non lasciano dubbi sul momento difficile che sta vivendo il mercato, forse dovuti anche ad alcune scelte sbagliate effettuate con Wii U. Senza perder tempo però, sono arrivati incoraggianti commenti sui piani futuri della società, ai quali - con molta probabilità - seguiranno maggiori dettagli durante l' E3 2014 di Los Angeles.

"Nella convinzione che il vero valore del divertimento sia nel individualità, Nintendo continua a fornire prodotti e servizi unici, posizionandoli nella sua strategia di gestione dedicata al business dell'integrazione hardware e software delle piattaforme da videogioco, in cui Nintendo può sfruttare meglio i suoi punti di forza. Inoltre, con l'introduzione del Nintendo Network ID e approfittando dei dispositivi "smart", ad esempio, Nintendo vuole fortificare i propri sforzi per costruire una relazione a lungo termine con i propri consumatori ed espandere il mercato delle proprie piattaforme."

Su questo aspetto, l'intento di Nintenso sembra chiaro e volto ad un ulteriore progresso nel campo dei videogiochi e delle proprie console. Ma non è tutto qui, dedicando alcuni commenti anche ad un nuovo mercato, interamente dedicato alla qualità della vita.

"Ridefiniremo l'intrattenimento come qualcosa che migliora la qualità della vita delle persone in modi divertenti, Nintendo mira a implementare una nuova piattaforma di business che migliora la qualità della vita delle persone in modo divertente e in un nuovo campo, che è diverso da quello dedicato ai sistemi per videogiochi. Il primo tema sarà la salute e Nintendo prevede di capitalizzare su questo con un approccio unico che la contraddistingue. E ancora, Nintendo si sforza di utilizzare la sua abbondanza di IP più attivamente, utilizzando le sue IP in luoghi diversi dai videogiochi, ottenendo allo stesso tempo un certo livello di profitto dall'attività di concessione.
Con la sua missione di sorprendere piacevolmente i consumatori e mettere sorrisi sui volti di tutti coloro che la supporteranno, Nintendo continuerà ad offrire proposte nuove ed uniche, contribuendo allo sviluppo del settore home entertainment."

Quale sia il percorso intrapreso da Nintendo è difficile stabilirlo al momento, ma appare chiara la volontà della società di seguire un iter di cambiamento, iniziato già con le sue più recenti console.

Federico D'Aco

'Old-School' è il termine che più lo rappresenta. Amante dei vecchi classici per console e computer, ha un debole per i titoli e le piattaforme targate Nintendo, alle quale non riesce proprio a dire di no. Qualcuno fra gli amici più stretti afferma di averlo visto possedere e giocare con console targate SEGA, Sony e Microsoft, ma le prove non sono ancora state pubblicate.