Wii U ha priorità, ma Nintendo lavora sul futuro Hardware

Alcuni team stanno dedicando tempo allo sviluppo delle future piattaforme; il resto del personale si sta concentrando sull'attuale console

scritto da
Vota questo articolo
(4 Voti)
WII U 3DS
Uno sguardo verso il futuro di Nintendo Uno sguardo verso il futuro di Nintendo

Prima di gioire o arrabbiarsi, è bene sapere che non c'è nulla di nuovo e assolutamente niente di concreto fino ad ora. Fatte le dovute premesse, dovrebbe anche esservi familiare l'inizio dei lavori sulle future piattaforme da gioco Nintendo, con un piano generale già discusso dal Presidente, Satoru Iwata, diverso tempo fa. Che poi venga realizzato o meno un sistema comune per le due future console, portatile e home, resta abbastanza chiaro l'intento di unificarne architettura e percorso, atti a migliorare e velocizzare lo sviluppo di titoli di qualità.

A parlare nuovamente di questo argomento è il Game Designer, Shigeru Miyamoto, il quale in occasione di una lunga intervista con abcnews.go.com, conferma il lavoro di ricerca e sviluppo avviato da alcuni team, appositamente dedicati ai futuri hardware.

"Siamo impegnati a fornire una solida line-up software su Wii U per il prossimo anno. Sembra che siamo riusciti a farlo quest'anno e le persone sono molto contente di quanto fatto su Wii U. Per il momento, il nostro obiettivo è l'hardware Wii U, ma Nintendo nel suo complesso ha dei team che sviluppano idee per nuovi sistemi hardware. Mentre siamo impegnati a lavorare sul software per Wii U, abbiamo linee di produzione che lavorano su idee per ciò che il prossimo sistema potrebbe essere." afferma Miyamoto, senza dimenticare di accennare qualcosa sul futuro stesso dei videogiochi dedicati a Mario.

"Da quando abbiamo creato Mario, la gente lo ha sempre paragonato a Mickey Mouse. Ho sempre detto che Mickey Mouse si è evoluto con l'evoluzione dell'animazione. Fin dall'inizio, ho voluto che Mario fosse quel tipo di personaggio nel mondo digitale, in modo che ad ogni evoluzione digitale, lui fosse lì per inaugurare la nuova era. Penso che forse, quando rilasceremo il prossimo sistema hardware, potremmo vedere Mario in un nuovo ruolo o in un nuovo gioco."

Il discorso affrontato da Shigeru Miyamoto è piuttosto delicato, soprattutto se paragonato a quanto accaduto fra l'esordio di Nintendo 64 con Super Mario 64 e quello del Gamecube con l'inedito Luigi's Mansion. Ci sarà forse qualche grande sorpresa ad attenderci per la futura generazione di console Nintendo? Per ora è meglio non pensarci e continuare a gustarci la preziosa line-up di Wii U.

Federico D'Aco

'Old-School' è il termine che più lo rappresenta. Amante dei vecchi classici per console e computer, ha un debole per i titoli e le piattaforme targate Nintendo, alle quale non riesce proprio a dire di no. Qualcuno fra gli amici più stretti afferma di averlo visto possedere e giocare con console targate SEGA, Sony e Microsoft, ma le prove non sono ancora state pubblicate.