Ubisoft crede in Nintendo, Wii U può migliorare

Qualcosa bolle in pentola, ma le vendite vanno aumentate ulteriormente

scritto da
Vota questo articolo
(2 Voti)
WII U
ZombiU, uno dei titoli più amati dai possessori di Wii U ZombiU, uno dei titoli più amati dai possessori di Wii U

C'è un fatto importante da segnalare in questo inizio anno: Ubisoft continuerà a sviluppare per Nintendo Wii U, nonostante l'andamento della console continui ad essere altalenante in ambito vendite.

"Noi crediamo in Nintendo," disse il Managing Director EMEA in Ubisoft, Alain Corre, in un'intervista con Polygon. "Nintendo è una società che ha dimostrato negli ultimi 30 anni di saper affascinare decine di milioni di giocatori. Nintendo è un grande creatrice di videogiochi, sono la magia per un sacco di giocatori e abbiamo avuto diverse grandi esperienze con Nintendo in passato, come Wii e il franchise Just Dance. E 'diventato uno dei principali franchise sui sistemi Nintendo e sta crescendo con Wii U. L'altra ragione è che stiamo provando in Ubisoft, come azienda, ad essere presenti su ogni nuova tecnologia futura", aggiungendo. "Riteniamo che esistono alcune cose interessanti che possiamo creare."

Durante questa discussione, Alain Corre parlò anche di ZombiU, definendola un'esperienza di apprendimento per Ubisoft, utile per capire cosa si può e non si può fare su un secondo schermo.

"Abbiamo imparato alcune cose interessanti in ambito gameplay grazie al Wii U. Lo scorso anno con ZombiU è stata una delle prime volte in cui abbiamo potuto esplorare l'asincronia di gioco grazie al secondo schermo. Ad oggi, è anche grazie a questa esperienza che siamo stati in grado di creare giochi come Watch Dogs. Questo tipo di tecnologia è nata grazie alla formazione che abbiamo fatto sul tablet Wii U. Ci ha aiutato anche ad essere più veloci e ad avere alcune delle migliori offerte in termini di videogame su secondo schermo."

Infine, Corre avrebbe voluto vedere un maggiore sforzo da parte di Nintendo per risollevare le sorti di Wii U, spingendo ulteriormente le vendite della macchina. Questa spinta, che in buona parte c'è stata, potrebbe permettere ad Ubisoft ed altri sviluppatori di portare nuovamente i rispettivi brand Tripla A sulla console. Le recenti voci di corridoio legate all'annuncio di ZombiU 2 potrebbero essere quel segnale tanto sperato dai possessori di Wii U, rimasti per ora soddisfatti delle sole uscite interne.

Federico D'Aco

'Old-School' è il termine che più lo rappresenta. Amante dei vecchi classici per console e computer, ha un debole per i titoli e le piattaforme targate Nintendo, alle quale non riesce proprio a dire di no. Qualcuno fra gli amici più stretti afferma di averlo visto possedere e giocare con console targate SEGA, Sony e Microsoft, ma le prove non sono ancora state pubblicate.