Nintendo pubblica i risultati finanziari relativi al 3Q 2015

La società di Kyoto non molla e continua a spingere le proprie piattaforme nel settore gaming

scritto da
Vota questo articolo
(2 Voti)
3DS WII U

Dopo Microsoft, è arrivato il momento di tirare le somme anche per Nintendo, la quale pubblica prontamente i risultati finanziari relativi al terzo quarto dell'anno fiscale. Sono stati piazzati 1,3 milioni di New Nintendo 3DS XL dal giorno di lancio, fino al 31 dicembre 2014. I New Nintendo 3DS in versione standard hanno invece totalizzato 580.000 copie nel medesimo periodo, andando a comporre un totale di 1,9 milioni di dispositivi.

Nintendo 3DS standard invece, fra Europa e Stati Uniti, ha toccato quota 7 milioni, spingendo Nintendo ad abbassare le proprie stime di vendita per la fine dell' anno fiscale ad un totale di 9 milioni di unità, rispetto le 12 milioni inizialmente previste.

Le vendite di Wii U in quest'ultimo trimestre sono state di 1,9 milioni, portando le vendite totali degli ultimi nove mesi a poco più di 3 milioni, per un totale di 9,2 milioni di console.

Sono invece 53 milioni i videogiochi venduti per Nintendo 3DS, con Pokémon Omega Ruby e Alpha Sapphire a guidare le vendite con 9,4 milioni di pezzi. Super Smash Bros. 3DS ha totalizzato 6,2 milioni di unità, mentre Super smash Bros. Wii U ne ha totalizzate 3,4 milioni. Mario Kart 8 ha invece totalizzato 4,8 milioni di unità vendute.

Nintendo ha riferito di aver ottenuto vendite continuative di titoli come Mario Kart 7, Pokémon X e Y e Tomodachi Life. Le vendite software di terzi sono state valutate come positive per l'intero periodo.

I ricavi totali sono stati di circa 2,3 miliardi di Dollari, con un utile netto di 381 milioni di Dollari. Nonostante il periodo delle feste fosse favorevole, Nintento è stata costretta a ritoccare le proprie revisioni annuali in negativo del 6,8%, prevedendo di ottenere un utile netto di 255 milioni di dollari. Le vendite relative agli Amiibo, le nuove statuette con sensore NFC integrato, non sono pervenute. Si attendono dettagli maggiori durante il prossimo incontro con gli investitori.

Federico D'Aco

'Old-School' è il termine che più lo rappresenta. Amante dei vecchi classici per console e computer, ha un debole per i titoli e le piattaforme targate Nintendo, alle quale non riesce proprio a dire di no. Qualcuno fra gli amici più stretti afferma di averlo visto possedere e giocare con console targate SEGA, Sony e Microsoft, ma le prove non sono ancora state pubblicate.