Videogiochi a basso prezzo nella nuova strategia Nintendo

Remake, demo gratuite e software di riferimento saranno parte integrante di Nintendo 3DS e Wii U

scritto da
Vota questo articolo
(7 Voti)
3DS WII U

Nintendo punta a stimolare ulteriormente le vendite dei suoi prodotti con l'introduzione di più software a basso costo; ha così confermato il Presidente della società, Satoru Iwata, durante un’intervista condotta dal quotidiano economico giapponese, Nikkei. L’azienda di Kyoto prevede di rilasciare alcuni remake di vecchi titoli su Nintendo 3DS, la console portatile più venduta al mondo, basandosi su un modello di business molto simile a quello che avviene nel mercato degli Smartphone. Il piano suggerito è quello di offrire videogiochi a prezzi contenuti, in modo tale da aumentarne esponenzialmente le vendite.

A questo, si aggiungerà ben presto la possibilità di scaricare dal Nintendo eShop un maggior numero di Demo gratuite; un pensiero scaturito dalla volontà di aumentare la notorietà dei videogiochi disponibili, auspicando ad una più alta probabilità di acquisto da parte dei consumatori, favorendo di conseguenza il fiorente mercato digitale.

"Il nostro obiettivo è quello di tornare ai livelli di profitto tipici della società entro l'anno fiscale che si concluderà a marzo 2017", ha detto Satoru Iwata. Nonostante i cambiamenti di gestione in ambito software, Nintendo non sembra essere intenzionata a tagliare ulteriormente il prezzo dei propri sistemi da gioco, al contrario di quanto avevano suggerito vari azionisti in più situazioni. Gli stessi, avevano anche spinto verso l’apertura al mercato Smartphone e Tablet dei franchise Nintendo, ottenendo un secco no dalla storica società giapponese.

Il resoconto finanziario del terzo trimestre 2015 distribuito nello scorso mese, ha rivelato una perdita operativa leggermente al di sopra di 15 milioni di dollari, facente riferimento al periodo di nove mesi terminato il 31 Dicembre 2013. Il problema principale pare essere causato dalle vendite di Wii U scarsamente performanti, le quali hanno costretto l'azienda a tagliare ancora una volta le sue previsioni annuali, esattamente come avevamo riportato per l’occasione nel nostro articolo.

La riorganizzazione societaria sta comunque portando buoni frutti ed il lancio sul mercato di New Nintendo 3DS potrebbe ulteriormente spingere le vendite e richiamare nuova utenza.

Federico D'Aco

'Old-School' è il termine che più lo rappresenta. Amante dei vecchi classici per console e computer, ha un debole per i titoli e le piattaforme targate Nintendo, alle quale non riesce proprio a dire di no. Qualcuno fra gli amici più stretti afferma di averlo visto possedere e giocare con console targate SEGA, Sony e Microsoft, ma le prove non sono ancora state pubblicate.