Vendite software Wii U cresciute del 200%

Mario Kart 8 è uno di principali responsabili di questo sprint delle vendite

scritto da
Vota questo articolo
(2 Voti)
WII U
La salita è meno ripida, ma ancora piena di ostacoli La salita è meno ripida, ma ancora piena di ostacoli

Se le vendite software di Nintendo 3DS scendono leggermente, quelle di Wii U salgono vertiginosamente. Fra tutte, sono quelle relative ai titoli first party ad aver goduto di un maggiore scatto su entrambe le console Nintendo, aumentando di anno in anno, ad un ritmo pari del quindici per cento.

Uno dei titoli di maggior successo su Wii U, al quale si deve il prezioso contributo in questo aumento di vendite software è il racing game arcade, Mario Kart 8. Da maggio 2014 sono state spedite nel mondo 4,77 milioni di copie, vantando un attach rate altissimo, almeno basandosi sulle console attualmente distribuite nel mondo. Anche Super Smash Bros. Wii U ha ottenuto un grande successo, raggiungendo le 3,39 milioni di unità vendute e confermandosi come punto di riferimento per i consumatori.

Questa situazione ha comunque messo in evidenza una vendita maggiore in hardware sul mercato mobile, rispetto a quello home, esattamente come dimostrato dalle scarse vendite di Wii U, rispetto a quelle di Nintendo 3DS. La società di Kyoto sembra credere ancora molto nella propria offerta casalinga ed è per questo che durante il nuovo anno fiscale saranno rilasciati molti software di primaria importanza dedicati ai consumatori. Tali videogames avranno anche il ruolo fondamentale di mostrare cosa sia in grado di fare il GamePad di Wii U.

I nuovi titoli sviluppati da Shigeru Miyamoto come Star Fox e Project Giant Robot, il nuovo Zelda, Xenoblade Chronicles X, Mario Party 10, i titoli legati a Kirby, Yoshi e Rodea the Sky Soldier, sono li a dimostrare l’impegno della società verso la propria utenza e verso una console che forse, meriterebbe più attenzione da parte dei videogiocatori.

Un altro dato importante segnalato durante il recente meeting finanziario riguarda la qualità dei prodotti sviluppati da Nintendo, capaci di ottenere un meta score fra critica e utenza, decisamente migliore dei diretti concorrenti.

Federico D'Aco

'Old-School' è il termine che più lo rappresenta. Amante dei vecchi classici per console e computer, ha un debole per i titoli e le piattaforme targate Nintendo, alle quale non riesce proprio a dire di no. Qualcuno fra gli amici più stretti afferma di averlo visto possedere e giocare con console targate SEGA, Sony e Microsoft, ma le prove non sono ancora state pubblicate.