Arrivano nuove informazioni su Rise of the Tomb Raider

Tra ciclo giorno/notte, numerose tipologie di arco utilizzabili e selvaggina da cacciare

scritto da
Vota questo articolo
(3 Voti)
XONE XBOX 360
Lara Croft torna in azione Lara Croft torna in azione

Poche ore fa Brian Horton, game director di Rise of the Tomb Raider, ha rilasciato nuove ed interessanti informazioni sul suo atteso titolo, secondo capitolo della nuova fortunata saga di Tomb Raider realizzata dai ragazzi di Crystal Dynamics che si è guadagnata le lodi di critica e pubblico per le sue indubbie qualità, previsto per la fine del 2015 su Xbox One ed Xbox 360, informazione che di fatto rende evidente la natura cross-gen del titolo. In questa nuova avventura di Lara Croft, che a differenza del primo capitolo abbraccia un mondo di gioco più freddo ed ostile, la nostra eroina preferita avrà a disposizione numerose tipologie di arco da poter utilizzare per cacciare la selvaggina presente in un sistema di gameplay simile a quanto visto in Far Cry ma non è stato specificato se, come accadeva per il titolo Ubisoft, sarà necessario cacciare per ottenere determinati potenziamenti del proprio equipaggiamento. Inoltre, il game director ha confermato la presenza di un ciclo giorno notte che, secondo quanto detto, avrà grande importanza nell'economia di gioco complessiva, al punto che determinati enigmi potranno essere risolti dal videogiocatore solo ed unicamente in determinati orari della giornata. Qui di seguito vi lasciamo, inoltre, ad alcune parole rilasciate da Horton:

"Stiamo migliorando il gameplay così come la grafica, è questo è estremamente eccitante. Il gioco sarà caratterizzato anche da eventi climatici estremi, come la possibile presenza delle valanghe".

Ricordiamo a tutti i nostri lettori che Rise of the Tomb Raider, atteso per la fine dell'anno, sarà disponibile come esclusiva temporale per console Microsoft, ovvero Xbox One ed Xbox 360. Detto ciò, è quindi abbastanza probabile che al termine dell'esclusività il titolo arrivi anche su PC e Playstation 4 seppur, al momento, non siano state rilasciate conferme a riguardo.

Luca Di Carlo

Sono un grande amante di videogiochi, cartoni animati, fumetti e dolci che preferisce passare la giornata a videogiocare piuttosto che a studiare per i corsi d'esame all'università; essendo anche un grande casanova, ho scoperto il mio primo vero amore dopo aver attaccato la spina della mia Playstation 1 alla corrente.