Il reboot di Phantom Dust sta per risorgere dalle ceneri?

Microsoft registra il marchio, portando speranza al progetto

scritto da
Vota questo articolo
(1 Vota)
XONE
Il gioco uscirà dal buio per tornare alla ribalta? Il gioco uscirà dal buio per tornare alla ribalta?

Dopo quasi due anni dal suo annuncio, sembra che Microsoft sia intenzionata a far uscire dall'oscurità il reboot di Phantom Dust, titolo originariamente uscito su Xbox 360 annunciato durante il lontano E3 2014 per la console di nuova generazione della compagnia. Peccato che, oltre ad un trailer rilasciato durante l'evento e che potete osservare in calce all'articolo, non si è saputo più nulla sulle sorti del progetto. A peggiorare la situazione è stata la chiusura del team di sviluppo Darkside Game Studios avvenuta verso gli inizi dell'anno scorso, che stava lavorando proprio su questo gioco. Nonostante tutto però, Microsoft aveva confermato che il titolo non è stato cancellato e che lo sviluppo sarebbe andato avanti.

Peccato che qualche tempo dopo, durante un'intervista, il marketing lead Aaron Greenberg svelò che nessun team era a lavoro sul reboot, stiamo però parlando del giugno dello scorso anno, quindi è passato diverso tempo da questa dichiarazione. E' probabile quindi che la situazione sia cambiata, ma è anche vero che questa registrazione potrebbe semplicemente essere una mossa di Microsoft per non perdere il marchio, al momento non possiamo sapere quale di queste due teorie sia la più verosimile. Non ci resta che restare in attesa quindi, sperando che Phantom Dust torni alla ribalta durante l'E3 di quest'anno o durante altri eventi dedicati al mondo dei videogiochi.

Fonte: DualShockers

Francesco Giordano

Amante dei videogiochi da quando era bambino, ha iniziato la sua avventura con un Commodore 64. La sua prima esperienza nel mondo della redazione invece risale a qualche anno fa, saltando di sito in sito fino ad arrivare a Kingdomgame. I suoi generi preferiti sono i Giochi di Ruolo Giapponesi, Dungeon Crawler e di Avventura. Conosce anche qualche MMO, soprattutto quelli gratis, visto che non dovendo pagare se ne approfitta e, almeno per provare, li scarica. Pericolosissimi sono i giochi dove si possono creare personaggi, di solito tende a cancellare e iniziare nuovamente la partita per provare tutte le classi o altro, terminando tardi o proprio mai alcuni titoli.