Microsoft metterà in vendita HoloLens quando sarà il momento

Ancora molte incognite sul progetto di realtà aumentata più interessante

scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)
XONE PC
Quando sarà messo in vendita? Quando sarà messo in vendita?

HoloLens, il visore per la realtà aumentata in sviluppo presso Microsoft, sembra essere il progetto legato al virtuale più ambizioso che vedremo sul mercato. Per questo motivo, rispetto ai propri competitors, l'azienda si mantiene ancora sul vago per quanto riguarda prezzo e data di rilascio. Sembra che non sia ancora il momento per HoloLens di fare la sua comparsa.

Di certo Microsoft sembra essere intenzionata a non commettere di nuovo l'errore fatto con Kinect, progetto promettente ma che ha sempre stentato a decollare e a imporsi sul mercato videoludico e hi-tech. Alex Kipman, dell'Operating System Group presso Microsoft, è intervenuto sulla questione durante una conferenza a Vancouver. Ecco le sue dichiarazioni:

“Quando penserò che il mondo sia pronto allora permetteremo alle persone di acquistarlo. Potrebbe essere a breve o potrebbe volerci parecchio tempo. Attualmente il kit di sviluppo da 3,000 dollari è sostanzialmente già pronto per i consumatori ma venderlo ora vorrebbe dire vendere solo un grande hardware. Se un consumatore lo acquistasse ora direbbe ‘Grande, ho comprato un prodotto da 3,000 dollari con cui posso fare solo dodici cose e ora sta raccogliendo la polvere. Non ho nessuna fretta. Quella di Kinect non fu un’esperienza piacevole, non era pronto per vendere 10 milioni di unità in 60 giorni ma fu ciò che accadde.”

 

 

Gabriele Laurino

Sono Gabriele, ma chiamatemi pure Gabbo. Universitario, stagista radiofonico e aspirante giornalista. Appassionato ovviamente di videogames, ma anche di cinema, letteratura, serie tv, anime, manga e comics. I generi videoludici che amo di più sono i gdr, i picchiaduro, gli sportivi e i free roaming. Il mio videogioco preferito in assoluto è indubbiamente Kingdom Hearts. Il mio obiettivo, al momento, è farmi strada in questo settore, in modo da poter unire l'esperienza giornalistica alla passione per i videogames.