Alcune foto rivelerebbero Dead Rising 4

Capcom sta sviluppando, con tutta probabilità, il nuovissimo Dead Rising 4 dalle foto trapelate.

scritto da
Vota questo articolo
(2 Voti)
PC XONE
Un nuovo capitolo della serie? Un nuovo capitolo della serie?

Secondo quanto trapelato nelle ultime ore, alcune foto rivelerebbero la presenza di un quarto capitolo di Dead Rising, la popolare serie in terza persona sugli zombie diventata ormai un fenomeno di culto negli ultimi anni. La serie potrebbe quindi avere un seguito, tre anni dopo il terzo titolo che riscosse un buon successo di critica e pubblico e che continua la striscia positiva di questa serie nel genere di appartenenza.

Le foto, nello specifico, ritrarrebbero il protagonista storico del primo capitolo Frank West intento a guidare nella neve, all'interno di una località che sembrerebbe essere Williamette, Colorado e il gioco sembra che verrà mosso dall'Unreal Engine 4, oltre ad un poster che ritrarrebbe l'eventuale copertina del gioco.

Le pochissime informazioni qui riportate potrebbero suggerire la possibilità che sia un remake del primo capitolo, in quanto avente come protagonista il personaggio del primo capitolo nonché la stessa località, oppure un'eventuale sequel che continui la narrativa del gioco stesso. Non ci è ancora dato sapere nulla in merito al progetto, che Capcom vorrà giustamente tenere segreto fino a tempo debito.

Le domande quindi sorgono subito spontanee in merito alla natura di questo nuovo capitolo della saga, del suo contesto e della sua storia, e il ritorno inaspettato di elementi passati sicuramente ne innalza la curiosità. Con l'imminente E3, inoltre, ci si potrà aspettare con tutta probabilità la presentazione del gioco e qualche informazione in più in merito durante la conferenza Microsoft, idea che con le informazioni trapelate si fa sempre più sicura, nonché un grosso incentivo per i fan a seguire l'evento.

Fonte: Kotaku.com

Anthony Gatto

Anthony è un ragazzo che nutre una passione viscerale per i videogiochi sin da piccolo e che ha deciso di farne un lavoro, in cui mettere in risalto il suo amore per una forma d'arte che lo accompagna ormai da sempre e condividere con tutti la voglia di discutere e confrontarsi sull'arte videoludica