Rise of the Tomb Raider è un'esclusiva temporanea

Lo conferma durante un'intervista Phil Spencer

scritto da
Vota questo articolo
(1 Vota)
XONE
Ma il periodo di esclusività non è noto! Ma il periodo di esclusività non è noto!

Come molti di voi ricorderanno durante la sua conferenza Gamescom Microsoft annunciò a sorpresa che Rise of the Tomb Raider, nuovo capitolo del reboot della serie, sarebbe diventata un'esclusiva per Xbox One. Strategia che ha lasciato a bocca aperta diversi giocatori, che aspettavano l'arrivo di questo sequel anche su altre piattaforme. Ma stando ad un'intervista che Phil Spencer ha rilasciato al sito Eurogamer, è stato confermato che il gioco rimarrà un'esclusiva solo temporaneamente.

Al momento però non è stato dichiarato quanto questo accordo durerà nello specifico, inoltre non sono note nemmeno le piattaforme, visto che Spencer ha anche dichiarato che dopo il termine dell'esclusività, il resto dipenderà tutto da Crystal Dynamics. Quest'ultima compagnia non ha però rilasciato molti chiarimenti a riguardo, quindi per una data precisa non possiamo che aspettare. Prima di salutarvi, vi ricordiamo che se avete perso la conferenza Gamescom di Microsoft, potete leggere il nostro articolo riassuntivo che potete trovare qui.

Francesco Giordano

Amante dei videogiochi da quando era bambino, ha iniziato la sua avventura con un Commodore 64. La sua prima esperienza nel mondo della redazione invece risale a qualche anno fa, saltando di sito in sito fino ad arrivare a Kingdomgame. I suoi generi preferiti sono i Giochi di Ruolo Giapponesi, Dungeon Crawler e di Avventura. Conosce anche qualche MMO, soprattutto quelli gratis, visto che non dovendo pagare se ne approfitta e, almeno per provare, li scarica. Pericolosissimi sono i giochi dove si possono creare personaggi, di solito tende a cancellare e iniziare nuovamente la partita per provare tutte le classi o altro, terminando tardi o proprio mai alcuni titoli.