Fallout 4 esiste, lo vedremo all’E3 2015

Richiedere l'eliminazione di una notizia per NDA è una conferma. Ecco perché vedremo il gioco all'E3...

scritto da
Vota questo articolo
(6 Voti)
Ora aspettiamo l'E3 2015 Ora aspettiamo l'E3 2015

Non è la prima volta che diciamo “vedremo Fallout 4 all’E3”, internet è impazzito con i rumor a riguardo da almeno un anno. A ridosso della scorsa edizione della fiera di Los Angeles la situazione era del tutto simile. Rumor ovunque, teaser, leake, gente che pregava Bethesda… ma niente da fare, eppure tutti ci speravamo.

Ma quest’anno è vero, no? Non può andare avanti ancora per molto, la gente sta impazzendo! Vede Fallout 4 ovunque. O forse sono solo io… ok, non vedo l’ora di vedere Fallout 4! Adoro la serie e ho amato Fallout 3. E poi basta, niente più Vault Boy (perché no, dopo il tre non è uscito più nulla… *sniff*).

Ora, rumor dopo rumor. Una verità ci deve essere, Bethesda non può più nascondere la verità ancora a lungo. Ok, accettiamo il sito teaser fake, ma ieri è arrivata la conferma.

Abbiamo infatti riportato come un 3D Artist abbia aggiornato il suo profilo LinkedIn con il suo ultimo lavoro: il cinematic trailer di Fallout 4. Ora, è facile modificare il proprio curriculum e inserire qualsiasi cosa si voglia. Ciò che però è interessante è la mail che è arrivata ai siti che hanno riportato la notizia.

Miranda Studios Fallout 4 NDA ign

I PR di Miranda Studios, coloro a cui dovrebbe essere stato affidato il trailer, hanno inviato alle maggiori testate videoludiche una mail che invita la rimozione della notizia per violazione dell’NDA.

Che cosa è l’NDA? Spiegato in maniera molto semplice, è un accordo tra due parti che dice: “Non puoi parlare di questo e quello”

Non ha senso richiederne la rimozione se la notizia fosse falsa. Questa è quindi la conferma dell’esistenza di Fallout 4. O almeno, di un cinematic trailer. Se poi, colleghiamo questo alla conferenza stampa di Bethesda all’E3 - cosa più unica che rara - non possiamo che iniziare a preparare la Guida alla Sopravvivenza nella Zona Contaminata.

La conferenza Bethesda è fissata per il 14 giugno. Perché è così strano e perché tutti nel parlano? Semplicemente perché la software house non è animale da palcoscenico. È una sorpresa come lo sarebbe vedere Rockstar ad una fiera del settore. Quest’anno è la prima conferenza di Bethesda. Cosa potrebbero presentare? Sicuramente Doom, di cui non si parla da tempo, un nuovo Dishonored, il ritorno di Prey 2 magari. The Elder Scrolls? No, troppo presto. Ci vuole Fallout 4 per riempire il buco.  

Riccardo Rossi

Videogiocatore fin dall’infanzia, ancora innamorato di Final Fantasy X e dei Giochi di Ruolo a turni. Affascinato dagli emotional game in grado di trasmettere sensazioni al giocatore. Da amante dei Free Roaming e del post apocalittico lo si può ancora trovare disperso nella Zona Contaminata della Capitale intento a portare a termine l’ennesima partita a Fallout 3. Felice di chi porta innovazioni e nuove esperienze ludiche nel settore. La passione per i videogiochi ha incontrato quella della scrittura, da anni si diletta come redattore. L’esperienza con KingdomGame.it l’ha portato ad accamparsi fuori dagli uffici milanesi di distributori e publisher pronto per partecipare agli eventi stampa, dove è possibile trovarlo regolarmente pad e microfono alla mano.