Sparta War of Empires - Difendiamo il popolo Spartano!

Cosa succede quando uno strategico incontra gli Spartani? Nasce Sparta: War of Empires!

scritto da
Vota questo articolo
(4 Voti)
PC
Pronti a difendere la vostra terra? Pronti a difendere la vostra terra?

Nonostante i giochi per cellulari sembrano aver messo in difficoltà il mondo dei Browser Games, non si può dire lo stesso di Plarium, una compagnia che propone diversi titoli che fanno parte di questa categoria. In questo speciale andremo infatti a parlare di Sparta War of Empires, già dal nome potete capire l’ambientazione, il prodotto però non si incentra sui combattimenti, ma sulla strategia e sulla gestione della propria terra.

Non solo muscoli

Come abbiamo già detto, il gioco si incentra sulla strategia, inizialmente dobbiamo seguire un tutorial per capire come funziona il tutto. La parte iniziale non può che essere dedicata alle varie strutture, come ogni gioco del genere che si rispetti queste sono molto importanti, perché producono risorse e danno accesso a diverse funzioni. Un esempio perfetto è “L’Oracolo” grazie al quale possiamo scovare nuovi territori vicini da poter colonizzare, molto utile per ampliare il proprio regno.

Una delle prime strutture che creeremo è l’accampamento dei fanti, grazie al quale potremo creare il nostro esercito. Anche questo è molto utile, come potete ben immaginare il compito del giocatore è quello di ampliare il proprio benessere, quindi dovrete attaccare altri giocatori o razziare alcune zone per ottenere materiali. Ma anche in questo caso ci vuole parsimonia, perché mandare tutte le truppe all’attacco, rende il nostro territorio vulnerabile in caso di attacco nemico, diventando così una facile preda.

La mappa segna i vari giocatori e territori viciniBisogna quindi avere abbastanza soldati da schierare sia in difesa che alla conquista, solo in questo modo riuscirete a sopravvivere senza subire sonore sconfitte.

Anche il Porto è una struttura importante, perché grazie a questa potremo organizzare scambi con altri giocatori. Se abbiamo bisogno di qualcosa quindi, non dobbiamo per forza aspettare delle ore, ma possiamo dare qualcosa in cambio per ottenere quello che ci serve.

Patti chiari…

Una caratteristica che ci ha colpiti del gioco è stata quella dei Patti, dopo aver soddisfatto alcuni requisiti, possiamo stringere delle amicizie con alcune città. Queste alleanze però donano al giocatore diversi bonus, come punti esperienza, nuove unità, nuove strutture da poter costruire e la disponibilità di nuovi oggetti da poter acquistare.

Precisiamo però che questi Patti non sono fatti con altri giocatori, sono solo un elemento in più inserito nel gioco. Per poter creare o entrare in un clan ci sono le “Leghe”, in questa sezione potete trovare una lista completa con la posizione, numero giocatori e anche la provenienza del gruppo. Purtroppo entrare in una Lega non da effetti positivi, però sono presenti degli obiettivi da completare per aumentare il prestigio del nostro clan e migliorare la posizione in classifica.

Ecco come appare il territorio del giocatoreParlando del lato social, non possono mancare le chat, il gioco supporta sia quella testuale che vocale. Inoltre il titolo è disponibile anche in italiano, compreso di doppiaggio. 

Un buon lavoro

Certo, Sparta War of Empires non offre quasi nulla di nuovo nel panorama dei giochi strategici, fatta eccezione per il sistema dei Patti. Nonostante tutto, si tratta comunque di un buon prodotto a cui si può dare una possibilità se si è appassionati del genere e si ha un po’ di tempo libero. Anche se siete appassionati delle ambientazioni storiche potete farci un pensierino, anche se il gioco non si incentra sull’accuratezza storica, ma solo sull’aspetto strategico.

Schermata di vittoria di uno scontro

Passerete infatti molto tempo nel costruire nuove strutture, stringere nuovi patti ed a organizzare il vostro esercito. Inizialmente sarete protetti dagli attacchi dei giocatori di livello più alto del vostro, ma dopo il tutorial questo effetto termina, quindi dovrete essere pronti a difendervi. 

Oltre al gioco in se, potete anche passare qualche ora di divertimento con la vostra Lega, grazie alla quale potete anche scoprire nuove strategie grazie a giocatori più esperti.

Il gameplay di Sparta: War of Empires
Francesco Giordano

Amante dei videogiochi da quando era bambino, ha iniziato la sua avventura con un Commodore 64. La sua prima esperienza nel mondo della redazione invece risale a qualche anno fa, saltando di sito in sito fino ad arrivare a Kingdomgame. I suoi generi preferiti sono i Giochi di Ruolo Giapponesi, Dungeon Crawler e di Avventura. Conosce anche qualche MMO, soprattutto quelli gratis, visto che non dovendo pagare se ne approfitta e, almeno per provare, li scarica. Pericolosissimi sono i giochi dove si possono creare personaggi, di solito tende a cancellare e iniziare nuovamente la partita per provare tutte le classi o altro, terminando tardi o proprio mai alcuni titoli.